++++ Accesso al Protocollo di protezione +++ 37M143241/c +++

scegli un argomento dal'elenco delle etichette a destra nella sezione:
"Accesso File Riservati"

martedì 20 dicembre 2016

Campagna a Mappa: "Battaglia su Xerophi II "

 ATTO I 

 "Mietitura"

Xerophii II è un lontano pianeta assassino, coperto di fitta vegetazione simile a quella delle foreste innevate terrestri di un tempo. Esso è situato oltre il Segmentum Ultima, nella Frangia Orientale oltre all'impero di Ultramar e l'impero Tau, in una zona dello spazio poco frequentata e molto inesplorata.


Su questo mondo vivono circa 6 miliardi di esseri umani per lo più raccolti in città formicaio che sono riscaldate in maniera geotermica, chi non ha un lavoro nella società delle città o è stato accusato di qualsiasi reato, viene lasciato all'esterno a vivere alle fredde temperature in mezzo alla natura selvaggia e pericolosa. 
Vi sono infatti diversi piccoli villaggi formati da umani poveri o delinquenti che si sono aggregati tra di loro per creare una comunità e proteggersi a vicenda. Senza non pochi problemi questi villaggi son diventati piccole città sparse qua e la sul pianeta e grazie al mercato nero delle armi son riusciti a crearsi un adeguato sistema di difesa contro i pericoli presenti. 
L'esercito regolare, formato da miliziani presi dalle caste più povere delle società cittadine, durante le perlustrazioni hanno scoperto gran parte di queste città nascoste; anzichè attaccarle e distruggerle, come a loro ordinato, hanno optato per realizzare in esse avamposti di controllo creando una rete di comunicazione tra queste città che funge da sentinella vigile e costantemente online. Questa idea del Generale Gross dopo anni è stata infine accettata dal governatore del pianeta Vauzer. Egli ha reputato la cosa utile al fine della sicurezza e ha disposto che queste città, che non usufruiscono del riscaldamento e dei privilegi della città-formicaio, potevano esistere liberamente e che dovevano ricevere una minuscola parte di aiuto alimentare e sanitario in cambio del loro lavoro di sentinelle.
D'altronde non avendo altro che un collegamento con l'imperium ogni dieci anni almeno, con l'arrivo di qualche Rouge Trader e ancora più sporadicamente qualche nave imperiale in avaria, il governatore si sentiva libero di modificare le leggi dell'Imperium a suo piacimento.
Il pianeta, da decenni in pace, ha visto ultimamente una serie di avvenimenti che ha sconvolto l'equilibrio dello stesso. All'inizio giunsero gli Spacemarine del Caos dei Predicatori e le loro scorribande smossero l'esercito regolare che combattè per mesi nella foresta per resistere. La guerra era dura e snervante. Iniziata con la distruzione della flotta imperiale stazionata nello spazio porto orbitale del pianeta e continuata nella fitta vegetazione di piante assassine, le quali creavano disagio e perdite in entrambi gli schieramenti. Per quanto gli spacemarine del caos fossero meglio equipaggiati.
I nemici dell'Imperium non sembravano interessati a nient'altro che a raccogliere schiavi per i loro oscuri signori e i loro loschi piani. Parevano esser a conoscenza che nessuno sarebbe giunto ad aiutarli. Questo piccolo pianeta non interessava ai Signori della Terra ma stranamente nessun capitolo di Spacemarine è intervenuto nella battaglia.
Tutto ciò però era assai strano e il vero scopo dei Predicatori venne rivelato da una pattuglia che ha sbagliato sentiero. Infatti il Sgt. Flint  e i suoi uomini durante una perlustrazione al limitare della zona di guerra, incontrarono un avamposto dei Predicatori, ove vi erano circa un centinaio di schiavi intenti a costruire un portale di pietra. Data la serie infinita di rune blasfeme sopra di esso, il sergente intuì lo scopo della struttura: doveva fungere da portale.
Le storie di demoni e di space marine che li combattevano erano giunte anche su questo pianeta. Quindi Flint avvisò subito il comando centrale. Così si scoprì il perchè delle richieste di aiuto inascoltate. I predicatori avevano isolato il pianeta per farlo diventare un luogo dove raccogliere anime per i demoni del warp.
Xerophii II era difeso dai soli uomini della Guardia Imperiale e dai suoi abitanti, che sul loro mondo natio stavano dando la vita per la libertà.


Ma quanto potevano durare? Soprattutto: c'era qualche speranza?

FINE PRIMA PARTE

MISSIONI:  ATF40K.BLOGSPOT.IT








Nessun commento: