++++ Accesso al Protocollo di protezione +++ 37M143241/c +++

scegli un argomento dal'elenco delle etichette a destra nella sezione:
"Accesso File Riservati"

venerdì 17 novembre 2017

Nuovo Progetto: Spacemarine Falci dell'Imperatore.

Affascinato da questo capitolo , più che altro dalla sua storia, ho deciso di creare un esercito di Falci dell'Imperatore da 1750 pt con i pezzi in avanzo.

AL colorazione mi piace molto, così come il loro odio verso i Tiranidi, che mi rappresenta molto. Se ci fossero ancora le regole per personalizzare un capitolo di Spacemarine le userei per farlo tutto con regole contro Tiranidi e creature mostruose.
Ecco una carrellata di alcune immagini trovate sul web e i diritti di ogni immagine sono riservati e dei relativi proprietari.













sono solo indeciso se fare Falci dell'imperatore o Death Spectre, entrambi con un bel BG.


QG
1 Capitano Lama reliquia, armatura artefice
Generale

P
1 Cappellano Crozius Arcanum, Rosarius
C
Reparti Speciali  
5 Guardia Risoluta Sgt. Vet.
Maglio potenziato, combigrav
2 combifiamma, 2 combi termico

R
1 Dreadnought  cannone laser
maglio potenziato,
lanciafiamme pesante

R
5 Vanguard Sgt. Vet. Lama reliquia
2 x arma potenziata
2 x maglio potenziata
jump pack

S
Truppe   
5 Esploratori Sgt.
Combitermico, arma potenziata
faro bombe termiche
arma da mischia,pistola 

S
1 Landspeeder Storm requiem pesante 
S
8 Esploratori Sgt.
Fucile precisione
 fucili di precisione,
requiem pesante
mantelli mimetici

S
5 Spacemarine Sgt.
Arma da mischia e pistola requiem
fucile requiem, fucile termico

P
5 Spacemarine Sgt.
Arma da mischia e puitola requiem
fucile requiem, fucile termico

P
5 Spacemarine Sgt.
Arma da mischia e puitola requiem
fucile requiem, fucile termico

P
Supporto Leggero  
3 Esploratori su moto bombe a grappolo
Sgt.
bombe termiche
3 x lanciagranate astartes
faro localizzazione

P
5 Assaltatori Sgt.
Pistola requiem maglio potenziato
arma da mischia e pistola requiem,
2 x lanciafiamme
Jump Pack

P
Supporto Pesante  
1 Stormraven Multitermico binato, Cannone plasma binato,
4 missili 

R
5 Devastatori requiem pesante x 2
cannone plasma
cannone termico

P
      1747
Formazioni
P Pinion Demi Company  
R Ravenhawk Assault Group  
S Shadowstrike Kill Team  
C Command strike Force  


 

mercoledì 11 ottobre 2017

Progetto Spacemarine: IRON BEARS

TALASSIO

Il pianeta Talassio è un pianeta del Sistema Segmentus Obscurus nell'Imperium Nihilus sconosciuto a tutti tranne che agli adepti di Marte.
Questo pianeta fu scoperto durante una delle crociate di ricerca degli Skitarii su ordine del Principe Magus di Metallica. Infatti vi era una leggenda secondo la quale un antico Magus techmarine di Marte era scappato con dei progetti importantissimi e oramai perduti. Egli aveva l'unica copia.
La sua nave si è schiantata su un pianeta a seguito di una tempesta warp.
Nessuno sapeva quale fosse il pianeta fin quando gli Skitarii Rangers non hanno trovato la nave quasi intatta ma inservibile schiantata sul pianeta Talassio.
Questo pineta è ricoperto di foreste e montagne con diversi laghi di acqua dolce simili ad oceani.
Gli Skitarii si sono scontrati con tribù selvagge di umani ormai dimnenticati dall'Imperium e hanno scoperto che essi venerano cme divinità la carcassa in armatura del Techmarine ponendolo su un trono di ossa di Ursarik nella loro città, all'interno di un tempio fatto di metallo preso dalla nave schiantata.
Infatti questa civiltà è allo stato selvaggio e abbastanza primitivo ma ha rivelato di esser forte e resistente , essi combattono costantemente contro gli Ursarik , creature mostruose di forma di orso con placche osse sul corpo e dimensioni pari a un landraider.
Dopo aver sottomesso la selvaggia popolazione il principe diede l'ordine in accordo con Belisarius Cawl di provare a creare un nuovo capitolo con il seme genetico dei figli di Medusa.
Lo scopo era quello di creare un nuovo capitolo in stretta relazione con l'Adeptus Mechanicus.
Il progetto si avviò subito venne realizzata una base operativa, un incrocio tra una fortezza e una forgia sulla base della nave schiantata.
I soggetti destinati a divenire uno Space Marine risposero bene avevano solo un leggero differenza di sviluppo di cervello ma venne compensanto con impianti cibernetici e pompaggio di proteine costruenti.

NUOVO PROGETTO

Il capitolo venne chiamato Iron Beras in onore delle tradizioni locali e venne assegnato agli sciamani un ruolo di gestione dei nuovi figli dell'Imperium. Gli sciamani rivelarono poteri psionici e dopo l'adeguata inquisizione dell'Ordo Hereticus e Malleus e esclusa ogni influenza aliena essi vennero istruiti trasportandoli sul pianeta sede del Adeptus Psichica all'uso sanzionato dei poteri psionici ed essi si rivelarono molto forti sui poteri della disciplina Librarius.

Il capitolo venne organizzato com un capitolo da codex con alcune eccezioni. Chi si dimostrava più forte sul campo di battaglia venne promosso ai gradi maggiori ma nessun capitano di compagnia venne istituito poichè il giovane capitolo aveva bisogno di maggiore esperienza. Il ruolo di comando venne affidato agli sciamani tramutatti in Bibliotecari e ai Cappellani, veterani di altri capitoli che avevano studiato presso l'ecclesiarchia per poter poi portar la dottrina ai giovani capitoli.
Vennero realizzati diversi Dreadnought poichè contenere il desiderio di combattere di questo popolo era davvero difficile e questi umani erano molto resistenti e duri a morire quindi grazie alla presenza dell'adeptus mechanicus fu facile realizzare decine di Dreadnought per permettere di combattere ancora ai valorosi guerrieri Talassiani.

Essendo ancora sprovvisto di ogn parte della struttura militare di un capitolo dellìadeptus astartes spesso i Techmarine scendono in battaglia con i loro servitori per combattere i nemici dell'imperatore e dell'umanità.

La dottrina di combattimento insegnata a questi giovani spacemarine fu simile a quella dei figli di Medusa e si dice che uno dei primi cappellani se non il primo provenisse davvero dalle Mani di Ferro dato i legami tra quel capitolo e Marte.

Ora il Capitolo è impegnato a difendere il sistema e il proprio mondo natale da un a scheggia della Bioflotta  Tiranide Hydra



martedì 20 dicembre 2016

Campagna a Mappa: "Battaglia su Xerophi II "

 ATTO I 

 "Mietitura"

Xerophii II è un lontano pianeta assassino, coperto di fitta vegetazione simile a quella delle foreste innevate terrestri di un tempo. Esso è situato oltre il Segmentum Ultima, nella Frangia Orientale oltre all'impero di Ultramar e l'impero Tau, in una zona dello spazio poco frequentata e molto inesplorata.


Su questo mondo vivono circa 6 miliardi di esseri umani per lo più raccolti in città formicaio che sono riscaldate in maniera geotermica, chi non ha un lavoro nella società delle città o è stato accusato di qualsiasi reato, viene lasciato all'esterno a vivere alle fredde temperature in mezzo alla natura selvaggia e pericolosa. 
Vi sono infatti diversi piccoli villaggi formati da umani poveri o delinquenti che si sono aggregati tra di loro per creare una comunità e proteggersi a vicenda. Senza non pochi problemi questi villaggi son diventati piccole città sparse qua e la sul pianeta e grazie al mercato nero delle armi son riusciti a crearsi un adeguato sistema di difesa contro i pericoli presenti. 
L'esercito regolare, formato da miliziani presi dalle caste più povere delle società cittadine, durante le perlustrazioni hanno scoperto gran parte di queste città nascoste; anzichè attaccarle e distruggerle, come a loro ordinato, hanno optato per realizzare in esse avamposti di controllo creando una rete di comunicazione tra queste città che funge da sentinella vigile e costantemente online. Questa idea del Generale Gross dopo anni è stata infine accettata dal governatore del pianeta Vauzer. Egli ha reputato la cosa utile al fine della sicurezza e ha disposto che queste città, che non usufruiscono del riscaldamento e dei privilegi della città-formicaio, potevano esistere liberamente e che dovevano ricevere una minuscola parte di aiuto alimentare e sanitario in cambio del loro lavoro di sentinelle.
D'altronde non avendo altro che un collegamento con l'imperium ogni dieci anni almeno, con l'arrivo di qualche Rouge Trader e ancora più sporadicamente qualche nave imperiale in avaria, il governatore si sentiva libero di modificare le leggi dell'Imperium a suo piacimento.
Il pianeta, da decenni in pace, ha visto ultimamente una serie di avvenimenti che ha sconvolto l'equilibrio dello stesso. All'inizio giunsero gli Spacemarine del Caos dei Predicatori e le loro scorribande smossero l'esercito regolare che combattè per mesi nella foresta per resistere. La guerra era dura e snervante. Iniziata con la distruzione della flotta imperiale stazionata nello spazio porto orbitale del pianeta e continuata nella fitta vegetazione di piante assassine, le quali creavano disagio e perdite in entrambi gli schieramenti. Per quanto gli spacemarine del caos fossero meglio equipaggiati.
I nemici dell'Imperium non sembravano interessati a nient'altro che a raccogliere schiavi per i loro oscuri signori e i loro loschi piani. Parevano esser a conoscenza che nessuno sarebbe giunto ad aiutarli. Questo piccolo pianeta non interessava ai Signori della Terra ma stranamente nessun capitolo di Spacemarine è intervenuto nella battaglia.
Tutto ciò però era assai strano e il vero scopo dei Predicatori venne rivelato da una pattuglia che ha sbagliato sentiero. Infatti il Sgt. Flint  e i suoi uomini durante una perlustrazione al limitare della zona di guerra, incontrarono un avamposto dei Predicatori, ove vi erano circa un centinaio di schiavi intenti a costruire un portale di pietra. Data la serie infinita di rune blasfeme sopra di esso, il sergente intuì lo scopo della struttura: doveva fungere da portale.
Le storie di demoni e di space marine che li combattevano erano giunte anche su questo pianeta. Quindi Flint avvisò subito il comando centrale. Così si scoprì il perchè delle richieste di aiuto inascoltate. I Predicatori avevano isolato il pianeta per farlo diventare un luogo dove raccogliere anime per i demoni del warp.
Xerophii II era difeso dai soli uomini della Guardia Imperiale e dai suoi abitanti, che sul loro mondo natio stavano dando la vita per la libertà.


Ma quanto potevano durare? Soprattutto: c'era qualche speranza?

FINE PRIMA PARTE

MISSIONI:  ATF40K.BLOGSPOT.IT